MISSIONE

Con la legge regionale n. 41 del 02/11/2017, il Consiglio regionale ha soppresso l'Agenzia Regionale per la Mobilità nella regione Puglia (AREM) ed ha istituito l'Agenzia Regionale Strategica per la Sviluppo Ecosostenibile del Territorio.

Per tutto quanto inerente l'Agenzia Regionale per la Mobilità nella regione Puglia vai al PORTALE AREM.

Asset è l’Agenzia regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio. Da gennaio 2018 sostituisce l'Arem (Agenzia Regionale per la Mobilità della Regione Puglia) ampliandone le funzioni. È un organismo tecnico operativo a supporto della Regione per la definizione e la gestione delle politiche per la mobilità, la qualità urbana, le opere pubbliche, l'ecologia e il paesaggio, per la prevenzione e la salvaguardia del territorio e del rischio idrogeologico e sismico. Asset è dunque la nuova agenzia Regionale dedicata, come engineering pubblica, alla pianificazione strategica, alla programmazione integrata, alla progettazione e attuazione di opere pubbliche.

2018-2020

La missione di Asset per il 2018-2020, si concentrerà nel configurarsi come Agenzia strategica regionale per supportare le politiche riguardanti Opere Pubbliche, pianificazione strategica e assetto del territorio. Per quanto riguarda la Mobilità ed il Trasporto, si darà continuità al lavoro svolto finora da Arem, dando nuovo impulso ai temi legati alla mobilità sostenibile ed al potenziamento del trasporto pubblico locale. Particolare attenzione sarà dedicata all'edilizia sanitaria in relazione alla necessità di rendere coerente il sistema ospedaliero al nuovo piano di riordino della Sanità. Altro settore di grande interesse riguarda il supporto tecnico agli interventi regionali per la mitigazione del rischio idrogeomorfologico attuati dalla Sezione Lavori Pubblici e dall'apposita struttura Commissariale regionale. Le attività di salvaguardia delle aree a rischio si collega con il tema della tutela e valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio che deve svilupparsi attraverso un metodo di lavoro multidisciplinare con le politiche di pianificazione urbana, il miglioramento del sistema dei trasporti e la programmazione delle relative infrastrutture. Altre componenti della mission dell'Agenzia riguardano la gestione e prevenzione dei rischi derivanti da attività industriali, bonifiche ambientali e attività progettuali connesse con la chiusura del ciclo rifiuti e la realizzazione dei relativi impianti di filiera. la programmazione ed attuazione dei lavori pubblici, il loro monitoraggio e la verifica dei progetti in fase di approvazione, costituiscono altre finalità dell'Agenzia a supporto degli obiettivi strategici regionali.

In particolare Asset dovrà sviluppare programmi e progetti atti a garantire la tutela e la valorizzazione del territorio, con l'obiettivo di migliorare la qualità paesaggistica e urbana attraverso tutti gli strumenti e i processi di pianificazione a disposizione perseguendo uno sviluppo ecosostenibile ed un equilibrio socio-ambientale.
In materia di rigenerazione urbana saranno sviluppate iniziative coerenti con le seguenti tematiche:

  • miglioramento della qualità urbana e ambientale
  • utilizzo di energie rinnovabili e meno inquinanti
  • resilienza urbana e adattamento al cambiamento climatico
  • prevenzione e gestione dei georischi ambientali
  • tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse storiche, culturali e paesaggistiche
  • sviluppo (BES) benessere equo e sostenibile implementando i servizi e l'equità socio-economica

Gli interventi di pianificazione urbanistica e di riassetto del territorio saranno orientati al contenimento del consumo di suolo, all'implementazione della mobilità dolce e alla contestuale incentivazione di pratiche di rigenerazione di aree già urbanizzate e riqualificazione di sistemi insediativi con una visione integrata degli aspetti economici, ambientali e sociali e con particolare riguardo alle fasce più deboli.

Aspetto significativo della politica regionale riguarda la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente, pubblico e privato, con attenzione al recupero di aree inquinate ovvero di aree soggette a rischio idrogeologico o sismico attraverso interventi di bonifica, risanamento, mitigazione del rischio e, laddove necessario, rinaturalizzazione.

Nell’ambito dei trasporti, le politiche regionali puntano al potenziamento e adeguamento del sistema ferroviario con l'ammodernamento delle infrastrutture e dei mezzi unitamente al miglioramento dei sistemi di sicurezza per incentivare la mobilità sostenibile.
Il miglioramento infrastrutturale è funzionale anche al miglioramento del sistema logistico e produttivo a partire dall'integrazione della portualità con i nodi di scambio intermodale. L'ASSET ha in corso la redazione del Piano Regionale delle Merci e della Logistica finalizzato ad accrescere l’attrattività e la competitività della nostra regione, attraverso la realizzazione di un sistema di trasporti interconnesso, funzionale, accessibile ed efficiente.

Il miglioramento della mobilità urbana sostenibile si potrà perseguire razionalizzando l’offerta riferita al trasporto pubblico basata principalmente sull'interconnessione dei collegamenti tra le reti ferroviarie locali e sull'integrazione della "rete del ferro" con il trasporto su gomma per completare le connessioni ed integrare il servizio.

Le grandi reti territoriali devono assicurare ai cittadini servizi ed urbanizzazioni primarie capillari ed efficienti. Quindi va assicurata qualità e celerità alla realizzazione delle azioni di prevenzione e mitigazione dei rischi derivanti da calamità naturali e interventi antropici inadeguati nel settore delle opere idrauliche e della tutela delle acque. analogamente bisognerà migliorare l'efficienza dei sistemi fognari puntando, oltre che al trattamento e bonifica, anche al recupero e riuso delle acque reflue. Il sistema territoriale dovrà assicurare una maggiore resilienza e adattabilità ai cambiamenti climatici ed ai fenomeni di trasformazione socio-ambientale e alle criticità indotte dai conflitti geopolitici.