PIANO IMPIANTISTICA SPORTIVA

La Regione Puglia riconosce il valore dello sport quale strumento fondamentale per la formazione e la salute della persona, di socializzazione, di benessere individuale e collettivo, di miglioramento della qualità della vita, favorendo la pratica delle attività motorie sportivo-ricreative e promuovendone lo sviluppo da parte di tutti i cittadini con l’obiettivo di migliorare le relazioni sociali e l’integrazione interculturale. L’attuale normativa permette allo sport di emergere come un valore fondamentale all’interno delle politiche sociali della Regione e come un diritto universale della persona, in modo da garantire l’accesso a tutti indistintamente. Svolgere una qualsiasi attività sportiva, praticata individualmente o in modo organizzato, e non necessariamente in forma agonistica, assume oggi un valore importante per tanti cittadini che intendono utilizzare al meglio il tempo libero. Lo sport come una risorsa sociale, culturale e civile per migliorare la qualità della vita e il benessere della collettività 
 
ASSET ha pertanto avviato la redazione del Piano regionale per l’impiantistica sportiva in collaborazione con il Dipartimento della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per tutti della Regione Puglia, con l’Osservatorio del Sistema Sportivo Regionale ed il CONI Puglia. Il Piano comprende l'analisi della domanda e dell'offerta sportiva in Puglia, l'analisi dei dati raccolti attraverso il censimento degli impianti sportivi condotto dal CONI in accordo con Regione Puglia e prevede la programmazione di interventi al fine di migliorare e razionalizzare la rete impiantistica regionale, ottimizzare le risorse per la programmazione sportiva e la redazione di linee guida per la gestione degli impianti sportivi al fine di razionalizzarne ed ampliarne l'utilizzo.

Nell'ambito della redazione del piano sono stati organizzati una serie di eventi partecipativi per informare sui dati sportivi e socio-demografici raccolti e definire una visione condivisa di sviluppo dell'impiantistica sportiva e della promozione dello sport quale strumento di miglioramento della salute e del benessere individuale oltre che di strumento di promozione turistica e culturale.

Il primo incontro si è tenuto a Bari, presso la Regione Puglia, venerdì 5 aprile, cui hanno avuto seguito ulteriori quattro incontri a Barletta, Brindisi, Lecce e Foggia.  Durante gli incontri sono stati resi noti alcuni dati sull’analisi della pratica sportiva in Italia e in Puglia, sull’offerta sportiva e dati riguardanti l’impiantistica sportiva sull’intero territorio regionale con un'analisi dettagliata per singola provincia.  

Presentazione Analisi dei Dati